Spedizione gratuita o cambio gomme senza prenotazione!

Gomme Usate

Come leggere la misura di una gomma?

Tutti gli pneumatici possiedono delle misure, in linguaggio tecnico, indicate con il termine marcatura. Si tratta di informazioni molto utili all’automobilista e al meccanico, che devono fare in modo che le gomme siano adatte alla vettura che stanno trattando.

Un errore nella scelta degli pneumatici potrebbe non solo comportare una perdita di tempo per il meccanico che le deve inserire, ma anche un pericolo per la sicurezza del conducente. Ecco perché in Dani Gomme Usate prestiamo la massima attenzione alle misure degli pneumatici, in modo da fornirti prodotti durevoli, affidabili e di qualità.

Come si leggono le misure di una gomma? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

Dove trovare le misure su uno pneumatico?

Leggere le misure di una gomma è facile: sono infatti riportate sul fianco dello pneumatico. In questa sede si possono trovare diverse informazioni utili: non mancano infatti il brand che ha ideato lo pneumatico, ma anche il modello del prodotto.

Inoltre, sono riportate una serie di misure utili per la scelta e l’installazione della gomma stessa: larghezza, altezza laterale, diametro, struttura, indice di carico ed indice di velocità ed il dot, di cui parliamo in quest’altro nostro articolo

Tuttavia, a volte, per gli utenti meno esperti, la lettura delle gomme non è così immediata. Infatti, le informazioni non vengono riportate secondo uno schema in cui ogni numero indicato è accompagnato dalla sua dicitura. Le misure delle gomme possono essere riportate in questo modo: 195/65 R16 87V oppure 225/55 R17 97W.

Sapresti dire a cosa corrispondono questi numeri? Magari sì, ma non tutti gli automobilisti possono ritenersi altrettanto preparati. Entriamo allora nel dettaglio.

Leggere le informazioni sulle gomme

Il primo numero che leggi corrisponde alla larghezza nominale della sezione del pneumatico in mm, ovvero è la misura da una parte all’altra della gomma. E’ importante non sbagliare la scelta dello pneumatico, in quanto potrebbe risultare troppo stretto e quindi non garantire tenuta di strada o troppo largo, sporgendo dal telaio e rendendo pericoloso il veicolo.

Nel primo caso riportato sopra, quindi, la gomma ha una larghezza di 195 mm.

Il numero successivo, nel nostro esempio il 65, indica la percentuale che si ricava dal rapporto tra l’altezza del fianco e la larghezza di sezione del pneumatico.  Quindi, in questo caso, stiamo dicendo che l’altezza del fianco è il 65% della larghezza di sezione. A cosa serve questa misura? Indica la serie dello pneumatico.

Se questa percentuale è bassa, significa che la gomma è ideale per affrontare le curve più ostinate, in quanto il fianco è meno alto.

Procedendo nella lettura, incontriamo una lettera. Questa è la struttura dello pneumatico che può essere radiale o convenzionale. Nel primo caso, le tele che formano la carcassa dello pneumatico sono disposte perpendicolarmente rispetto al senso di marcia, garantendo performance più elevate, nel secondo esse sono in diagonale, come avveniva più spesso in passato.

I due numeri successivi indicano rispettivamente il diametro interno dello pneumatico e l’indice di carico, ovvero il carico massimo che una gomma può sopportare a una certa velocità. Per leggere questo numero è necessaria una specifica tabella che riporta carichi e velocità e indica, per ogni coppia di cifre, un certo codice, riportato poi sulla gomma.

Nel nostro esempio, il codice 87 indica che lo pneumatico può sostenere al massimo 545 kg.

Alla fine della dicitura, poi, si trova una lettera. Questa indica la velocità massima alla quale lo pneumatico può portare il carico indicato. Nel nostro caso, la lettera V indica che ogni gomma supporta 545 kg alla velocità massima di 240 km/h.

Consigliamo sempre di guardare sia le misure riportate sopra la gomma attualmente montata sull’auto che sul libretto di circolazione, in quanto spesso sono riportate più misure per l’autoveicolo. È vietato montare pneumatici riportanti un indice di velocità inferiore a quello previsto dalla carta di circolazione, mentre è possibile equipaggiare la vettura con pneumatici dotati di codice superiore. Ad esempio se sul libretto è riportato l’indice di velocita V, non possiamo montare H, bensi possiamo montare i codice W o Y in quanto superiori a quelli richiesti, unica eccezione possibile riguarda le gomme invernali, ove è possibile utilizzare codici di velocità inferiori a quelli riportati sul libretto, ma solo nel periodo concesso dal 15 Novembre al 15 Aprile.

Conclusioni

In questo articolo hai compreso cosa indichino i numeri e le lettere che puoi leggere sul fianco di ogni pneumatico. Anche nella scelta delle gomme usate bisogna far attenzione a queste cifre, in modo da scegliere gli pneumatici più adatti e sicuri per la propria auto.

Scopri le nostre gomme usate estive, invernali e 4 stagioni, per affidarti al massimo esperto di pneumatici usati online. Siamo pronti a soddisfare qualsiasi esigenza, perché sappiamo quanto oggi gli automobilisti vogliano risparmiare e al contempo sentirsi sicuri.

Hai bisogno di aiuto per sapere quale è la misura corretta per la tua ? Contattaci, individueremo lo pneumatico più adatto alla tua auto, in base alle informazioni fornite dalla gomma stessa e alle prestazioni che si vogliono raggiungere.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL

SHARE THIS STORY ANYWHERE

ARTICOLI RECENTI

ARTICOLI RECENTI

LEGGI DI PIÙ
LEGGI DI PIÙ
2022-06-04T11:26:56+02:00
Torna in cima